Lo sport



external image griegos.jpg

I greci apprezzano lo sport e le gare. Ogni quattro anni, a Olimpia, si organizzano competizioni alle quali partecipano tutte le città della Grecia: corse dei cavalli, lancio del disco, salto in lungo, lancio del giavellotto, corsa, pugilato, lotta. Durante le gare, che durano cinque giorni, le guerre vengono sospese, e la città che osa violare la tregua viene esclusa per sempre dai giochi. Le Olimpiadi diventano cosí importanti nella vita dei greci che persino gli anni si calcolano partendo dalla prima Olimpiade, tenuta nel 776 a.C. Delfi si tengono invece i Giochi Pitici, che inizialmente comprendono solo gare di canto accompagnato dalla cetra, e successivamente anche competizioni sportive. I campeoni di queste gare sono molto ammirati e vengono festeggiati nelle loro città con cerimonie grandiose. Il pubblico è appassionato come gli attuali tifosi di calcio. A questi giochi prendono parte di norma solo cittadini maschi, liberi e adulti. Ma a Sparta anche le giovani donne praticano sport, e sappiamo che a Olimpia, in occasione della festa in onore di Era, sedici ragazze partecipano alla corsa.