Il teatro

external image crea4.gif


Ad Atene solo i cittadini maschi e adulti assistono agli spettacoli. Per le donne non esiste un divieto vero e proprio ma recarsi a teatro è considerato sconveniente. Persino i ruoli femminili sono interpretati da uomini! Attori e cantanti indossano sul viso maschere di cuoio e, per essere meglio visibili, calzano sandali dalla suola molto alta. Come gli attuali spettacoli teatrali e cinematografici, anche gli spettacoli greci sono di generi diversi: tragedie che narrano le imprese di eroi e dei in un contesto drammatico, e commedie ambientate nella vita di tutti i giorni, con personaggi comuni e storie divertenti o ridicole. Gli spettacoli sono organizzati dallo stato, che si incarica di selezionare attori, musicisti, danzatori e poeti. La funzione del teatro non è solo di divertire e intrattenere ma anche di educare a dei valori comuni, o di influenzare l’opinione pubblica. Le spese di allestimento sono per lo più a carico di ricchi cittadini. In queste manifestazioni si esprime il gusto dei greci per la gara: alla fine infatti una giuria di spettatori proclama il vincitore.